top of page
legno ulivo lato.jpg

Dicono di noi

WhatsApp Image 2024-02-26 at 16.25.57.jpeg

Lucia Riva
Insegnante e libera professionista
Bruges - Belgio

Rina, Peppe e Giampi sono riusciti con la loro passione sfrenata e la loro abilità di Mastri Sfoglini a farci vivere dei bellissimi momenti insieme.

 

Con grande semplicità e allegria ci hanno catapultato nella loro splendida terra, ricca di tradizioni e prodotti d’eccellenza, facendoci riscoprire un’arte che un tempo era consuetudine e ora, a volte, si fa fatica a tramandare nella sua modalità più autentica.

Sì, perchè la pasta (anzi… la sfoglia emiliana), fatta come la facevano le nostre nonne, costa fatica, richiede tanta dedizione e pazienza, e oggi spesso “non si ha il tempo” per fare le cose così.

 

E forse il valore di questo workshop sta anche in questo: in un mondo che non fa altro che correre, ci siamo fermati per qualche ora, siamo tornati indietro di qualche decennio in un tempo in cui I cellulari non esistevano e le macchine non campeggiavano sui banchi delle cucine, e ci siamo presi il lusso di creare qualcosa con le nostre mani, aiutandoci a vicenda e lasciando che il risultato del nostro lavoro si trasformasse in una festa.

In questa settimana ho imparato tantissimo a livello tecnico, ma soprattutto ho avuto il piacere e l’onore di conoscere meglio tre persone stupende, i nostri amici Sfoglini, che si sono lanciate in quest’avventura senza riserve.

Ho trovato tre nuovi compagni di viaggio con i quali non vedo l’ora di vivere nuove bellissime avventure

Rina, Beppe e Giampi… grazie di tutto e alla prossima!

Lucia Damiani.jpg

Lucia Damiani

Bibliotecaria e pastaia

Ho incontrato i Maestri Rina, Beppe e Paolo durante un corso organizzato dall' Accademia della sfoglia a Bergamo.

Mi sono avvicinata a questo corso mossa dalla curiosità e dall'interesse verso una cucina tradizionale, buona e sana.

Sono stata contagiata dalla passione e maestria tecnica dei Maestri che padroneggiano in maniera sapiente, trasmettendo con cura e dedizione un'arte antica e nobile.

Nel corso ho avuto modo di apprendere l'arte autentica delle sfogline sotto l'attenta guida della Maestra Rina che con gesti semplici mi ha introdotto in un mondo meraviglioso di cui è difficile non innamorarsi. 

Ho imparato a stendere la sfoglia con il mattarello come da tradizione, a produrre formati di pasta tagliata ( tagliatelle, pappardelle, quadrucci, sorpresine..) e a realizzare diversi formati di pasta ripiena ( ravioli,tortellini,tortelloni, cappellacci, ecc).

A casa ho potuto replicare con semplicità e facilità ogni singolo passaggio appreso nel corso.

Rina, Beppe e Paolo sono custodi di tradizioni e di gesti antichi, di un'arte che resiste alla prova del tempo e che deve essere mantenuta viva per le future generazioni.

Dai loro occhi si percepisce amore, dedizione e passione per la buona cucina, per la propria terra e per il proprio lavoro. Ogni loro movimento, ogni piega è un omaggio alla tradizione culinaria della loro meravigliosa terra.

Non finirò mai di indossare il grembiule, di annodarlo in vita e di avere sempre le mani in pasta proprio come mi hanno insegnato.

Grazie di cuore Maestri!

Vi presentiamo i diplomati - LAura .jpeg

Lara

Scrivere due righe sulla Rina è difficile ci vorrebbe un libro intero.
La prima volta che ho conosciuto Rina è stato online per un corso che teneva a distanza, e devo dire
che anche da uno schermo è riuscita a farmi arrivare dritta la passione che mette a fare quello che
fa.
Sono corsa subito a vedere se era possibile fare un corso in presenza perché volevo toccare con
mano e assaporare quell’energia che mi aveva travolto.
E trovarsi a fare un corso con lei, è sicuramente una giornata piena, ti dice ogni passaggio non puoi
uscire da un suo corso senza aver portato via con te un po’ del suo sapere.
Vengo da una famiglia dove la nonna mi ha sempre fatto giocare con lei, con la farina e le uova,
perché come in ogni casa la nonna faceva la sfoglia al mattarello per la domenica a pranzo.
Mi mancavano quei sapori, il tempo corre veloce e un po’ di quell’arte bellissima di tirare a
mattarello la sfoglia lo avevo perso ma lo volevo assolutamente ritrovare e soprattutto volevo
ritrovare quei sapori che erano legati ai miei più bei ricordi.
Dopo il corso con la Rina quei sapori sono di nuovo presenti e tutte le volte che adesso porto a
tavola le tagliatelle riassaporo quelli della mia infanzia.
Un grazie infinito Rina Beppe e Giampaolo ci vediamo presto.

legno ulivo d.jpg
bottom of page